Dr.Pentothal
il 17 giugno 2015

Tutti con lo stesso problema, a quanto pare.

Tutti con lo stesso problema, a quanto pare. Lamentate tutti la stessa cosa: essere accusati ingiustamente o sentirsi accusati di colpe che non riteniamo nostre. Vediamo....
J’accuse…
“Muovere accuse o colpe agli altri dei propri malesseri è conseguenza della nostra inconsapevolezza che quei malesseri sono i nostri e dell’ostinazione a non voler accettare di essere causa o parte di quelle accuse; iniziare ad accusare se stessi significa cominciare a capire ma, non accusare né sé stessi né gli altri, ma, semplicemente comprendere, accettare e proseguire questa è vera saggezza. La saggezza è anche nel non rifuggirli ma risolverli perché essi ci seguiranno ovunque andremo o saremo.“
(Epitteto)
E' universalmente riconosciuto che la più alta forma di intelligenza e di equilibrio è sempre stata la capacità di osservare, comprendere e accettare senza il "j'accuse" o giudicare.
O ancora più semplicemente, non giudicate mai gli altri per i loro errori ma dalla loro volontà di porvi rimedio.Altro