Dr.Pentothal
il 8 febbraio 2016

Un’altra vittima dell’assurdo, dell’inspiegabile, dell’irrazionale.

Un’altra vittima dell’assurdo, dell’inspiegabile, dell’irrazionale. Non voglio ricordarle più le “vittime dell’assurdo. Ogni volta succede, va via un pezzo di me ma, è solo il mio modo di sentire le cose, il mio modo di guardarle negli occhi, e poi... ci si mette anche Dio...
E mi appoggio a quello in cui credo fermamente: “La vita ristabilisce sempre tutti gli equilibri... La vita non si lascia mai ingannare. “
Lo sconforto sale prendendo coscienza dell'assurdo e mi ritorna alla mente la frase del Riccardo III, e trovo pace: “Non esiste belva tanto feroce da non provare un minimo di pietà mentre sbrana la sua preda. Io non ne provo alcuno, sicché non sono una belva.”
Ripeterei la frase di "rabbia e delusione" che viene fuori in questi momenti: "Io non voglio sapere più se Dio esiste o no; vorrei sapere solo da che parte sta." Invece, voglio salutare questo ragazzo come farei con mio figlio o tutti quei ragazzi che, incontro tutti giorni, nella mia vita, e saluto così:...Ciao Giulio.Altro