luc.ariello
il 22 marzo 2015

Inventami.

Inventami.

Amarti, e' una fatica, un immane, cruda agonia,
amarti, e' un'ispezione di tutti i respiri,
un centellinare piccoli tocchi, e lacrime d'incanto.
Amarti, e' un inventarti come il cangiar di stagione,
un attaccamento a un vecchio pastrano,
un crudo sapore d'addio.
Eccoti inventata, amata mia.Altro