luc.ariello
il 26 maggio 2015

L'importante non e' "indignarsi", ma essere in grado di "scegliere".

L'importante non e' "indignarsi", ma essere in grado di "scegliere".