luc.ariello
il 4 ottobre 2015

Ah, dicevo

Ah, dicevo, che mistero,
il mio aspetto fulvo di desiderio,
il susseguirsi dei lampi nei tuoi occhi,
il vento che passa di qui e sussiegoso gira in tondo.