luc.ariello
il 15 gennaio 2018

Dio disse: “Sia il tuono!

Dio disse: “Sia il tuono!”. E fu creata mia moglie.
Non vorrei mi si accusasse d’irriverenza, ma non vedo altra via se non quella della genesi per dare un’idea dell’apocalittica ineluttabilità che sembra aver sovrainteso alla creazione di colei che già durante la cerimonia nuziale, esclamando il suo “sì” soprattono, mi si palesò come la futura scassatimpani che, in effetti, col tempo è diventata.
Non si può avere un’idea delle infinite possibilità foniche di una moglie se non si è ascoltata la mia quando è in funzione.
Essa ha completamente dimenticato cosa è il sussurro. Raramente riesce a parlare. Ogni tanto, esclama. Ma, normalmente, strilla. Quando non ulula.

Famiglia a carico.
Antonio Amurri.Altro