global53
il 10 luglio scorso

Gli eccessi sono diventati pane quotidiano

Gli eccessi sono diventati pane quotidiano, soprattutto perché viviamo in una società dell’apparenza in cui il successo si misura dal numero di followers sui social network, dai metri della casa in cui viviamo o dal prezzo delle cose che compriamo. In questo contesto, gli eccessi emergono come un modo per raggiungere quegli standard e dimostrare il proprio valore.Tuttavia, dietro queste esagerazioni spesso si nasconde una profonda sensazione di vuoto esistenziale, una disperata ricerca di qualcosa di più profondo: un senso di appartenenza, un bisogno di amore, di convalida o di scopo.Dal cibo e dall’alcol al lavoro, dallo shopping compulsivo, alla palestra, alle serie binge-watching o ai social media, gli eccessi in qualsiasi ambito, lungi dall’essere semplici abitudini, riflettono solitamente profondi vuoti esistenziali che cerchiamo di colmare nel modo sbagliato.Il vuoto interiore genera un sentimento latente d’insoddisfazione, qualcosa ci ricorda costantemente che abbiamo uno spazioAltro