H.etepheres
il 10 luglio scorso

In un mondo che non esistera' mai

In un mondo che non esistera' mai, noi lavoriamo fino a 40 anni per solo mezza giornata, siamo tutti benestanti, non c'e' nessuno che fa la fame o dorme per strada e siamo obbligati dallo stato a divertirci in modo sano ogni santo giorno. Siamo anche obbligati a viaggiare per conoscere le realta' diverse dalla nostra, i costumi le tradizioni e festeggiare la festa dell' infanzia, ogni 15 del mese, mentre il 20 quella degli animali, e il 27 quella del ricordo della miseria delle buste paga..