La.PanettieRa
il 23 settembre scorso

Serviva una forte diplomazia per risolvere questa questione

Serviva una forte diplomazia per risolvere questa questione, invece si è decisi di affondare Mosca, una mossa da imbecilli. Un ruolo importante di distruzione lo abbiamo avuto noi italiani nel momento in cui Draghi pronunciava frasi come questa: "La pace deve piacere a Kiev". Dichiarazioni del genere hanno esasperato i toni in modo netto ed inequivocabile, condannandoci irrimediabilmente all'escaletion. Non so chi stia vincendo o perdendo sul campo di battaglia, ma un grande sconfitto già ce l'abbiamo da tempo: è quell'UE guidata da sprovveduti, dilettanti allo sbaraglio, incapaci e servi degli USA, che non sono stati capaci di esercitare il loro ruolo naturale, quello di mediatori. E noi italiani in questo possiamo vantare il primato di guerrafondai d'Europa, grazie al migliore servitore di Washington presente sulla faccia della terra.Altro