maistatisullaluna2
giovedì alle 15:51

Il bosco degli amanti - ron Lei credeva nell'amore Quando

Il bosco degli amanti - ron

Lei credeva nell'amore
Quando lui le disse "t'amo"
Sentì battere il suo cuore
Batte forte, piano piano
Lui aveva gli occhi buoni
Come i principi nei sogni
Lei nascose volentieri
I giocattoli di ieri
Mente si lasciava amare
Sopra il letto delle viole
Vide gli angeli volare
Sopra i rami, verso il sole
Era maggio, venne giugno
Poi l'estate, poi l'autunno
Fece il ghiaccio i suoi ricami
Gelò l'erba, spezzò i rami
Quando vennero le viole
La ragazza fu sicura
E al suo uomo disse: "Amore,
Presto avrò una tua creatura"
Appassirono le viole
Scese un'ombra sopra il sole
Negli occhi di quell'uomo
Mentre si spezzava un sogno
Lei capì, guardò il suo amore
Oramai così lontano
Si sentì stringere il cuore
Forte forte, piano piano
Senza vita l'han trovata
Sopra un letto per le viole
Ma sembrava addormentata
Coi capelli sciolti al sole
Lui che era tra la gente
Sospirò senza dir niente
Lei ebbe un corpicino
Il suo uomo, il suo destino
Un fringuello tutto solo
Dal suo nido prese il volo
Si fermò in riva al fiume
A sciacquare le sue piume
Lui capì, guardò le onde
Dolci come trecce bionde
E portò con sé il segreto
Dove il fiume affolla il greto
Passò il tempo e la vicenda
Poi divenne la leggenda
E quel posto fu per tanti
Solo il bosco degli amantiAltro