maistatisullaluna4
il 10 luglio scorso

Mi sono sempre chiesto.

Mi sono sempre chiesto.. ma riusciranno ad addormentarsi sereni la sera i pennivendoli italiani? È vero che oramai dopo (e anche durante) l'attentato alle torri gemelle il mondo è fortemente cambiato. Da quella data in poi il giornalismo è definitamente morto, non che prima stesse benissimo, lasciando spazio a quella che definirei
la professione di operatori di propaganda. Semplici e indegne veline del potere. Salvo casi eccezionali ovviamente.
Veniamo a cosa mi ha indignato in questi giorni. Risulta che un missile, pare russo, abbia colpito un ospedale pediatrico in ucraina..( lasciamo perdere che mentre l'ucraina sostiene una versione e la Russia un'altra ... magari occorre indagare sul fatto) ovviamente la cosa non può che addolorare profondamente tutti. Ho sempre detto che uccidere bambini dovrebbe comportare se esiste un dio la pena ultraterrena più alta in assoluto...
Ma la considerazione è questa. Titoloni cubitali con tanto di foto esplicative sui poveri bambini uccisi e altri feriti. Su tutti i giornali è uno sperticarsi di prime pagine piene di indignazione....e io sposerei pienamente questo ma poi mi domando...
Brutte teste di ......ma perché per 10000 bambini palestinesi morti accertati e la cifra è destinata a salire tra i dispersi e quelli feriti gravemente che non ce la faranno, oltre che le mutilazioni ai quattro arti senza anestesia... Non avete destinato la stessa doverosa enfasi? Perché non avete scritto titoloni e mostrato in prima pagina i loro corpi violati? I bambini morti sono degni di diversa considerazione a seconda di che nazione sono? Sono questi i giornaloni che poi accusano la gente comune di razzismo??
Che si vergognino questi scribacchini di quinta categoria senza coscienza.Altro