Noncirestachevivere
il 22 giugno scorso

La notte prima degli esami non si dorme.

La notte prima degli esami non si dorme.. è una notte insonne, fatta di pensieri che si rincorrono e si accavallano confusi..e sono tutti incentrati su quei libri, su quegli autori..
Le parole di Venditti mi risuonavano nella testa: "la matematica non sarà mai il mio mestiere.." ed è stato così alla fine.. ma c'è una sensazione che non scorderò mai, il momento in cui il presidente della commissione mi disse: "bene, può andare". Il mio esame finiva li, finivano anni di scuola, di interrogazioni, di preoccupazioni "facili".. sono uscita per l'ultima volta da quella scuola con la felicità e la leggerezza di chi spicca il volo, ma con un enorme interrogativo sul futuro..
Mi rivedo nelle mie ballerine un po' barocche e nel mio completo blu mentre percorro quel vialetto...
Notte prima degli esami, l'ultima notte da bambini.. in bocca al lupo ragazzi!!Altro