RaffaellaLaLiotrina
il 5 agosto scorso

Il nostro Paese, non ha più nessuna memoria;

Il nostro Paese, non ha più nessuna memoria; vive solo sull’istante; è pronto a dimenticare tutto in maniera sia pavloviana sia fantozziana; è pronto a battersi per tutto tranne per l’essenziale. La devastazione prodotta dal green pass e dal super green pass, le centinaia di migliaia di persone forzate, affamate, isolate, insultate, umiliate e vilipese, le divisioni, i drammi economici e psichici, le solitudini, i licenziamenti, gli esaurimenti nervosi, i ragazzi impediti in ogni attività, i suicidi, tutto questo vale quanto un insulto a Brunetta o forse meno; ed è già superato a destra dallo spauracchio fascista meloniano, che sembra arrivare dopo un’era illuminata e che invece è appunto il risultato prodotto nel corpo sociale da una tecnocrazia che ha piallato ogni differenza e ogni visione, a cominciare da quelle di sinistra.Altro