REMarta
sabato alle 14:46

ôL'arrossire non deriva da debolezza di spirito

ôL'arrossire non deriva da debolezza di spirito, ma dalla novità di un avvenimento che, se anche non spaventa, turba chi non è abituato a dominarsi ed ha una naturale inclinazione a questo difetto: infatti, mentre alcuni sono di sangue calmo, altri sono di sangue eccitabile che sale rapidamente al viso.

Come ho detto, la saggezza non può eliminare questi difetti: per estirparli tutti, dovrebbe ottenere il completo dominio sulla natura. Anche se abbiamo cercato a lungo di correggerci, ci sono delle inclinazioni derivanti dalle condizioni della nascita e dalla complessione del corpo, che finiscono con l'aderire alla nostra persona: non si possono più sradicare, come non è possibile acquistarle di proposito.ö

Seneca, Lettere a LucilioAltro